Vita sociale

Alcuni di voi si ritroveranno in quello che scriverò, altri per niente, molti invece penseranno che io sia completamente pazza e hanno ragione.

È da quando ho memoria e coscienza di me stessa che mi sento strana, diversa come se avessi qualcosa di sbagliato, qualcosa da nascondere agli altri perché quel qualcosa non è ordinario, e anche se dal mio viso sembra che sia sicura di me, la verità è che io non ho la più pallida idea di quello che faccio.

La mia stranezza, se così la vogliamo definire, si esprime in un enorme, gigante disagio che provo nelle interazioni sociali, nelle attività che hanno a che fare con gli altri.

Per me è stato un incubo andare all’asilo, a scuola, all’università, a fare la spesa, alla stazione, per non parlare di quegli incubi di feste di compleanno in cui non sapevo mai come comportarmi, cosa dire, cosa fare e risultavo così strana che alla fine non venivo più invitata.

lonely

Mi considero una fonte di disagio e quasi quasi ci ho fatto l’abitudine.

Il fatto è che non so mai cosa dire e proprio per questo motivo finisco per dire cose che di certo era meglio evitare, non so dove puntare il mio sguardo ma soprattutto non ho la minima idea di dove mettere le mani.

La mia voce poi è un altro dono celeste che mi rende ancora più impacciata e questo succede perché la mia voce non è per niente femminile, ha un tono troppo grave per essere delicata e aggraziata. Mi è successo così tante volte di essere scambiata per un maschio da non poter pensare il contrario.

Anche quando mi è capitato di partecipare a eventi,convegni, pranzi di matrimonio sono stata così male che sentivo l’esigenza di chiudermi da qualche parte o di scappare perché in fondo non mi sono mai sentita appartenere a nessun luogo.

3 pensieri riguardo “Vita sociale

  1. Ciao Fatima, sei la prima blogger a cui ho il “coraggio” di rispondere, forse proprio perché immagino tu possa capire quella specie di imbarazzo che segue l’esprimersi per chi, come te e come me, pensa sempre di farlo nel modo peggiore.
    Questo articolo potrebbe tranquillamente essere una mia pagina di diario. Conosco le sensazioni che hai descritto e, purtroppo, non ho alcuna soluzione miracolosa da offrirci.
    Personalmente, dopo anni passati a cercare di camminare rasente i muri o di rendermi la-persona-che-vorrei, con l’estrema frustrazione di vedermi puntualmente fallire, ho semplicemente deciso di arrendermi e cercare di accettarmi, almeno un pochino. Non è facile, non devo guardare a tutto ciò che in passato mi sono preclusa perché convinta di non esserne all’altezza, ma sono semplicemente stanca di etichettarmi.
    Sono qui ovviamente perché interessata a ciò che scrivi, ma anche per dirti che non sei sola e che dopotutto, questo mondo che non è e non sarà mai a nostra misura, qualche spazio nostro, qualche momento luminoso, ce lo sa regalare.
    Un abbraccio,

    Nadia

    "Mi piace"

    1. Ciao Nadia, non sai quanto mi fa piacere leggere le tue parole.
      Anche io sto cercando di accettarmi, di smettere di categorizzarmi e forse scrivere mi aiuta a liberarmi da queste terribili catene. Il fatto di non essere sola in tutto questo mi riempie il cuore, proprio come hai detto tu a volte abbiamo la percezione che il mondo non sia costruito a nostra misura lasciandoci sempre la sensazione di essere incompresi così ci ritroviamo sempre alla ricerca di un posto, di uno spazio che ci sappia accogliere, sono davvero felice di condividere e scambiarci quello siamo e che abbiamo sempre nascosto.
      Anche se non ti conosco direttamente sento che ti voglio bene.

      Piace a 1 persona

      1. Penso sia ciò che succede alle anime affini quando si riconoscono, perciò: ti voglio bene anche io.
        Ci auguro di imparare a volerne anche a noi stesse ma, nel frattempo, è indubbio che parlare dei propri sentimenti con qualcuno che li comprende è un piacevole conforto. Allora… Felice di conoscerti!

        Piace a 1 persona

Rispondi a winter Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...